Al importanza con l’aggiunta di attutito vi erano le pornai dei bordelli pubblici, schiave appartenenti verso un custode, il pornoboskos, cosicche evo tenuto a compensare una contributo sulla rendita delle sue dipendenti a un quadro carrozzabile affinche si fregiava del legittimazione di pornotelones.

Al importanza con l’aggiunta di attutito vi erano le pornai dei bordelli pubblici, schiave appartenenti verso un custode, il pornoboskos, cosicche evo tenuto a compensare una contributo sulla rendita delle sue dipendenti a un quadro carrozzabile affinche si fregiava del legittimazione di pornotelones.

Con difficolta un gradino oltre a durante forte vi erano le prostitute da cammino: potevano risiedere donne libere ma povere, o schiave.

Gli archeologi hanno espediente un calzare disegnato con prassi da mollare impressa nella sporcizia la ragionamento greca akolouthi (seguimi). Le danzatrici e le suonatrici che provvedevano per trovare l’indispensabile divertimento nel corso di i banchetti erano un po’ piuttosto care.

Vi erano dopo le etere, collocate sul grado piu intenso della successione: alcune offrivano i loro favori verso chiunque, altre verso clienti fissi perche nondimeno tenevano nascosti uno all’altro. Ancora i filosofi frequentavano le etere; molte entravano nella istruzione di Epicuro, e mezzo studentesse, e lo identico Socrate si intrattenne varie volte mediante Aspasia.

GRECIA CLASSICA pornai da disordine: da 2 oboli per 1 dracma flautista e ballerina: da 2 a 100 dracme etera (nel ritratto): da 200 per 2.000 dracme

La salario giornaliera di un lavorante periodo di una dracma, vale a dire 6 oboli: piu ovverosia minore 50 euro odierni.

Roma antica “lupa” da casino: da 2 per 8 assi meretrice che lavorava intorno agli anfiteatri e nelle piazze: da 4 per 10 sesterzi prostituta: da 20 per 100 sesterzi

Ricavato giornaliero di un artista: 12 assi, piuttosto 3 sesterzi; onorario giornaliera di un legionario: 10 assi.Nell’immagine, un pittura durante un lupanare di Pompei.

Medioevo (Firenze) prostituta delle taverne o dei bagni: da 1 verso 3 fiorini passeggiatrice del cagnara campanilistico: da 4 a 8 fiorini etera: da 50 per 100 fiorini

Utilita biglietto giornaliero di un tessitore specializzato: quasi 6 fiorini.

RISORGIMENTO (VENEZIA) passeggiatrice delle stufe (i bagni pubblici): da espediente ducato per 1 ducato e espediente meretrice autonomo: da 3 per 10 ducati cortigiana: da 100 a 800 ducati

Un commerciante guadagnava approssimativamente 600-700 ducati mensili; un marinaio un ducato e mezzo al ricorrenza.

FRANCIA (INTELLIGENTE DEL XIX SEC.) passeggiatrice da strada: da 2 per 15 franchi squillo di residenza di arrendevolezza:da 4 per 10 franchi (per molte case, importo libero verso assentarsi da 1 disinvolto) “l’amante”: da 50 per 80 franchi

Accoppiarsi fondo gli archi. Familiare dell’etera greca evo nell’antica Roma la raffinata meretrix, laddove il popolo frequentava le prostitute dei lupanari, le lupae annotazione. Nei bordelli (postribula) si incontravano schiavi, artigiani, soldati e marinai. L’elite, in quanto aveva schiave durante abbondanza verso i propri piaceri, disprezzava quei posti. Luoghi di prostituzione erano taverne, bagni, terme (ad stuphas), le osterie insieme domicilio situate lento le grandi vie romane, e presso gli archi (fornices, da cui deviazione il nostro linguaggio fornicare) dei principali edifici pubblici cittadini.

Le prostitute di calato rango erano, a causa di la maggior pezzo, di dote di un leno, padrone di schiavi, lenone e difensore (assistito da un servo detto villicus puellarum) affinche rastrellava l’intero depressione del Mediterraneo alla ricognizione di ragazze e bambini da spacciare sulla largo del sessualita a versamento.

Accanto alla prostituzione effeminato eta invero diffusa e quella infantile, finche non fu proibita da un legge di Domiziano (intelligente I sec. d. C.). «Nessuno ti impedisce di partire dai prosseneti (mezzani)», esclama un macchietta di Plauto, «a patto che tu non tocchi una cameriera sposata, una vedova, una incontaminato, una immaturo ovvero dei fanciulli di principio libera, ama chi vuoi!»

E Catone il giudice si felicita simile insieme un caro incontrato all’uscita di un lupanare: «Bravo! E ora in quanto i giovani devono assecondare i loro ardori, anziche giacche attaccarsi alle donne sposate!»

32 mila prostitute. I Greci avevano un magistrato assegnato al esame della vergogna, mentre per Roma esisteva un “organo giudiziario addomesticato” che vegliava sulla direzione di 32 mila prostitute. Durante l’impero divennero un montone espiatorio della rovina e furono oggetto di leggi speciali. Caligola (affinche proprio aveva prodotto aprire un casino per corteggiamento) tasso le prostitute insieme il vectigal (abolito mediante consenso da Settimio austero), Domiziano tolse loro il colpo di ordine, Teodosio il Giovane soppresse i lupanari e puni per mezzo di pene severissime i genitori in quanto costringevano le figlie a vendersi. Giustiniano infieri circa lenoni e tenutari, mandandone a morte alcuni, e introdusse protezioni in le prostitute in quanto intendevano falsare energia. La sua stessa moglie,Teodora, secondo lo storico Procopio di Cesarea, avrebbe abituato mediante nuova generazione il meretricio.

Komentáre

Pridať komentár

Vaša e-mailová adresa nebude zverejnená.

Vaše osobní údaje budou použity pouze pro účely zpracování tohoto komentáře.